Zalman ZM-NBF47 (review)

Rispondi
Avatar utente
Zannawhite
Ultra-Violence
Messaggi: 1701
Iscritto il: 11 nov 2008, 13:36
Località: Guelph ON
Contatta:

Zalman ZM-NBF47 (review)

Messaggio da Zannawhite » 13 nov 2008, 17:20

Di cosa stiamo parlando:

Immagine

Link Zalman

In breve è un dissipatore in alluminio (57gr.) per i chipset delle nostr schede madri; misura circa 81(L) x 37(W) x 47(H)mm ed è carattereizzato da un profilo decisamente gradevole.
Zalman come sempre ci abitua molto bene, partendo dalle spiegazioni sul sito decisamente molto chiare, molte immagini e animazioni per effettuare un corretto montaggio del tutto. Infine la dotazione di serie ben fornita (con pasta termoconduttiva inclusa. ).
Il prezzo oscilla in Italia da circa 11€ per arrivare a 14€

Alcune foto dell'oggetto prese dal sito:

Immagine Immagine Immagine

Alcune foto scattate:

Immagine Immagine Immagine

Foto della lappatura (a mio avviso di buona qualità):

Immagine Immagine

Fissaggi del dissipatore:

Immagine

Impressioni:

Mi sembra un dissipatore ben costruito, senza apparenti difetti.
Le foto presenti sul sito lo fanno sembrare più grande di quello che effettivamente risulta.
Ritengo che dovrebbe avere prestazioni superiori ad alcune tipologie di dissipatori per chipset, grazie alla grande superficie a disposizione, ma soprattutto dallo spazio d'aria che intercorre tra le alette; non potrà comunque gareggiare con sistemi a heatpipe.

Una nota dolente è il montaggio, infatti nel mio caso (a mio avviso è largamente diffuso) dovrò smontare tutta la scheda madre, per potere estrarre dalla parte inferiore i perni elastici che bloccano il dissipatore del chipset attuale.
Nella seconda parte tratterò l'assemblaggio.
Avremo a favore anche le temperature molto costanti presenti in questo periodo all'interno delle abitazioni che mi permetteranno un confronto più obbiettivo con il dissipatore in bundle della mainboard.

La mainboard in oggetto: Gigabyte GA-965P DS3 rev3.3 FSB 1333

Immagine Immagine

Case e temperature attuali in IDLE del sistema:

Immagine Immagine

Il sistema usato per la prova è:

Q6600 G0 raffreddato con CNPS9500 non overclokkato, quindi a 2400Mhz. a 1.05volt costanti senza speedstep abilitato.

I dissipatori affiancati: bundle e NBF47

Immagine Immagine

Le foto del montaggio terminato:

Immagine

Immagine Immagine

Alcune foto del dissipatore illuminato di notte:

Immagine

Infine una foto particolarmente caratteristica per via dell'orientamento delle alette dei 2 dissipatori Zalman:

Immagine

Veniamo forse alla parte più attesa, le Conclusioni:
Riporto qui di seguito 2 screen shot prima e dopo l'assemblaggio del dissipatore

Dissipatore in bundle:

Immagine

Dissipatore NBF47

Immagine

Impressioni di montaggio con la tipologia di innesto a perni:
  • Consiglio caldamente un momento di enorme calma interiore :D per fare questa operazione; ma soprattutto la scheda madre ancora da sballare dalla propria scatola. L'estrazione del dissipatore in bundle risulta molto agevole se la scheda madre è completamente smontata. Per pigrizia e mancanza di tempo mi sono dovuto adattare (vedi foto) lasciando parte dei fili e componenti assemblati e quindi tirando diversi :ncomment: , e pensare che non sapevo che era ancora la parte in discesa.
  • Il secondo passaggio è stato quello di eliminare il crostone di pasta termica rimasta nel chipset con uno scottex imbevuto di alcol.
  • Il terzo passaggio è stato la selezione delle staffe dell' NBF47. Qui devo aprire un ampia parentesi perchè le viti/dadi sono degli M2, quindi molto piccoli.
    Come funziona l'innesto: sostanzialmente il dado deve essere inserito nella scanalature (cava a forma di "T") presenti al lato del dissipatore , in seguito si appoggia la piastrina (staffa) nella posizione corretta e gli si avvita sotto la vite di M2 che va a trovare il dado presente nella scanalatura, la quale evita la rotazione dello stesso. Da queste parole sembra tutto facile e senza impedimenti, ma purtroppo bisogna tenere presente che le staffe devono essere fissate mantenendo l'interasse dei fori presenti nella scheda madre.
  • Qui è normale una serie a doppia cifra di :ncomment:
  • Io ho proceduto facendo qualche tentativo ad occhio sovrapponendo il dissipatore alla scheda madre.
    Ragionando a freddo e con la MB completamente smontata si potrebbero inserire 2 "testimoni" nei fori di innesto nella retro della scheda madre. Quando combaciano esattamente con i fori delle staffe del dissipatore li togliete e da sopra innestate i perni a molla
  • Quando ritenete che gli interassi combaciano, madidi di sudore, stendete la pasta termo-conduttiva in bundle ( è base ceramica, la classica bianca che Zalman allega in bundle con qualunque dissipatore)
  • Innestate i perni a molla nel dissipatore da sopra
  • L'ultima fase consiste nell'agganciare il dissipatore alla scheda madre ma ATTENZIONE
    Si deve procedere prima innestando un perno e poi l'altro (sperando di averci preso con gli interassi).
    Ogni movimento che fate dovete stare molto attenti a non spargere la pasta termo-conduttiva facendo strisciare il dissipatore sul chipset, quindi dovete andare a colpo sicuro.
  • Io che purtroppo non sono stato così fortunato, alla fine per fare combaciare il secondo foro ho dovuto forzare una staffa facendola ruotare fino a trovare l'interasse corretto.
  • Infine dopo avere ripreso il controllo di se stessi si può ammirare un dissipatore decisamente bello e con temperature di esercizio più basse di circa 2°C rispetto all'originale con il sistema in IDLE
Immagine
  • Spero di essere stato il più chiaro possibile :D
Aorus x570 Pro Wi-fI - Ryzen 2700X - XFX RX 580 GTS 8Gb. Black Edition - G-Skill 2x16Gb. DDR4 3200Mhz. - 970 Evo plus 500Gb. - TG800-BZ - - Armor Silver modding

Rispondi